Attentati Bruxelles,scoperti i veri responsabili:i fantasmini kamikaze

23 03 2016

Dopo i recenti attacchi all’aeroporto e alla metropolitana di Bruxelles l’Isis continua a rivendicare questo tragico ed ennesimo devastante attacco al cuore dell’Europa. I probabili responsabili sarebbero le tre persone raffigurate nella foto più diffusa del momento, che spingono come tutti gli altri carrelli con delle valige, ma che hanno guanti neri in cui forse nascondono i detonatori. Dei tre due si sarebbero fatti esplodere e  uno sarebbe in fuga. Tuttavia delle nuove prove video rivelano una verità diversa. Non sono stati i tre individui i responsabili degli attentati, bensì i fantasmini kamikaze di Gotenks. Delle particolari telecamere nascoste all’esterno hanno ripreso il baby saiyan (nato dalla fusione di Trunks e Goten) sui cieli di Bruxelles mentre cercava di cacciare i piccioni colpendoli con la tecnica dei fantasmini kamikaze. Purtroppo alcuni di questi fantasmi sono sfuggiti al controllo di Gotenks e invece di colpire i piccioni hanno raggiunto grandi distanze colpendo l’aeroporto e la metropolitana. Secondo alcune fonti Gotenks prima di questi atti vandalici si sarebbe ubriacato dopo una festa a casa del Genio delle Tartarughe.

hqdefault

Gotenks e i Fantasmini Kamikaze

 

 

 





Non paga la bolletta e le arriva a casa Raffaele Sollecito

17 11 2015

Terni. Lucia,una ragazza con difficoltà economiche come molti italiani al giorno d’oggi non è riuscita a pagare la sua ultima bolletta della luce. Nonostante abbia fatto di tutto per racimolare soldi fra amici e parenti, ella non è riuscita a pagare la bolletta dell’elettricità che fino a tre mesi fa pagava regolarmente. A causa di questa inadempienza la ragazza ieri mattina si è ritrovata dietro la sua porta Raffaele Sollecito, inviato a casa di Lucia dall’Enel per sollecitare il pagamento della tassa. ” Ero in vestaglia e non aspettavo nessuna visita, ad un certo punto sento bussare e apro la porta….Mi ritrovo davanti Raffaele Sollecito con uno sguardo minaccioso. Aveva una mano dietro la schiena e d’improvviso ha portato quella mano con estrema velocità  verso il mio volto. In quel momento mi ero messa a gridare perchè Raffaele in mano aveva un oggetto lungo e temevo mi volesse aggredire. Poi ho notato che in mano non aveva altro che una lettera dove al suo interno vi era un invito dell’Enel a pagare immediatamente la bolletta scaduta , pena il taglio della luce a casa.” Così ha riportato Lucia in una intervista a Bubunews.

Raffaele Sollecito outside the court in Florence last month





Oriana Fallaci aveva previsto che sarebbe morta

16 11 2015

Oriana Fallaci, giornalista e scrittrice fuori dagli schemi convenzionali,in questi giorni è tornata alla ribalta in occasione degli attentati terroristici di Parigi ,per aver previsto l’espansione integralista dell’Islam in Occidente.

Tuttavia la Fallaci ha da sempre avuto le capacità di vedere nel futuro. Testimonianze di parenti riportano che Oriana sin da bambina sapeva che dopo le 21 di sera sarebbe andata a dormire e che il giorno dopo sarebbe risorto il Sole. Delle intuizioni di non poco conto per una bambina che aveva soli cinque anni. La previsione più sconvolgente riguarda la previsione della sua morte. In una lettera ad una sua amica, resa pubblica solo oggi, Oriana 20 anni fa scriveva: ” Tutte che cose che esistono prima o poi scompaiono e con esse anche la vita. Gli animali muoiono, le piante muoiono, gli umani muoiono. Io sono umana e morirò anche io, perché nessuno è eterno. Nemmeno io.”

Un testimonianza davvero eccezionale, che prova ulteriormente le capacità profetiche della giornalista.

Oriana Fallaci mentre prevedeva l’esonero di Allegri dal Milan





Malgioglio: ” Ho avuto un flirt con un cardinale”

8 11 2015

Dopo gli scandali vaticani degli ultimi giorni ( l’attico di Bertone e non solo) un altro scandalo sta per esplodere in Vaticano. Cristiano Malgioglio, uno dei più grandi artisti musicali italiani, ha confessato al giornalista Kent Brockman della tv statunitense Canale 6, di avere avuto un flirt con un importante cardinale francese. ” Ho conosciuto il cardinale in un ristorante a Roma e poi il destino ha voluto che ci ritrovassimo a Parigi, dal mio parrucchiere di fiducia che ogni mese  cura il mio amatissimo ciuffo biondo. Il cardinale aveva trovato rifugio presso il mio parrucchiere perché inseguito da tre moschettieri cattivelli che lo odiano solo perché porta dei baffi più belli dei loro. Da quel giorno ci siamo visti sei volte  di cui una alla festa di Halloween presso l’attico di Cardinal Bertone.





Furono i Borbone i primi ad andare sulla Luna

18 08 2015

La storia la fanno i vincitori, è sempre vero. Dopo la conquista da parte del Piemonte, il Regno delle Due Sicilie è stato martoriato e denigrato, stuprato della propria storia. Il Movimento Cinque Gigli NeoBorbonico è da sempre in prima fila a svelare e portare alla luce la vera storia delle Due Sicilie, e sopratutto i primati che aveva questo regno. Infatti, il regno dei Borbone era il più progredito della sua epoca a livello tecnologico , sociale e industriale.

L’ultima rivelazione portata a galla dai NeoBorbonici è straordinaria: fu il Regno delle Due Sicilie a mandare i primi umani sulla Luna, non gli Americani!!!

Lo sbarco borbonico risale al 1855, sotto il regno di Ferdinando ll. Fu infatti lo stesso re a volere “conquistare” la Luna, dato che era un suo sogno sin da bambino. Così in tempo record, in soli 10 mesi, fu costruita la navicella “Carlo lll”, e il 20 luglio del 1855 , Gennaro Pizzaculo e Roberto Scugnizzi, i primi astronauti della storia, misero piede sul suolo lunare. Il mondo deve sapere la verità. Le prove vanno diffuse!

L'astronauta napoletano Culopizzuto mentre cammina sulla Luna.

L’astronauta napoletano Pizzaculo mentre cammina sulla Luna.





Marò trasferiti nella prigione di massima sicurezza di Impel Down. Finale tragico per Latorre e Girone

17 08 2015

Purtroppo dall’India arriva una notizia tragica che i riguarda i marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. A quanto pare per i due marò le cose si sono messe malissimo. Oggi i due italiani sono stati trasferiti dal loro carcere abituale alla prigione di massima sicurezza di Impel Down,la temutissima prigione sottomarina posta a largo della costa indiana dalla quale è impossibile persino evadere.

La decisione è stata presa in seguito a una scoperta scioccante: uno dei pescatori uccisi dai marò era il cugino del Grandammiraglio della Marina Mondiale Akainu. Essendo Akainu uno dei maggiori esponenti della Marina non si poteva immaginare punizione peggiore per i due marò. Infatti, secondo le leggi della Marina chi uccide un parente di un membro importante dei militari navali va rinchiuso a Impel Down senza processo alcuno. La cosa assurda è che ora per l’Italia sarà praticamente impossibile comunicare coi marò e persino richiedere il processo. La situazione è alquanto disperata. Sembra ormai la fine.





Statua di Padre Pio decapitata. Scoperto il colpevole: è Shura di Capricorn

7 06 2015

Castellammare di Stabia. In questi giorni ha creato scandalo la notizia della statua di Padre Pio decapitata presso Castellammare di Stabia (notizia riportata da vari giornali fra cui il Mattino ).

Con lo stupore di tutti oggi ha confessato il colpevole. Questi non è altri che Shura del Capricorno, ovvero un Cavaliere d’Oro al servizio della Dea Athena. Il coraggioso cavaliere dello zodiaco ha dichiarato a una tv greca che mentre era in vacanza in Campania, la vista del Santo lo ha accecato tremendamente. Shura, infatti, ha considerato la statua blasfema nei confronti della Dea Athena, ovvero la divinità a cui il cavaliere è devoto. Così Shura usando la sua tecnica più potente, ovvero quella della spada Excalibur, ha mosso dalla sua mano  un fendente verso la statua, decapitandola. Sconcerto in Vaticano, dove anche il Papa è intervenuto sull’argomento: ” Non capisco come mai Shura che proviene dalla cattolica Spagna, sia un seguace di religioni e credenze pagane. C’è bisogno di diffondere in modo prepotente il cattolicesimo onde evitare la diffusione di credenze eretiche e dannose”.

Statua di Padre Pio decapitata

Shura di Capricorn