Napoli shock. Malavitoso transessuale violenta un poliziotto

15 12 2018

La città partenopea è sotto shock nelle ultime ore. Protagonista il malavitoso transessuale che si fa chiamare Giorno Giovanna. Quest’ultimo, sin dall’età di quindici anni è uno dei cardini dell’organizzazione criminale napoletana chiamata “Passione”, per via dell’enorme carica erotica che possiedono i membri. Giorno Giovanna, ventenne, capelli biondi con riccioli che ricordano bigodini, ex uomo, si occupa dello spaccio di droga nella provincia di Napoli, e con la sua Passione è da anni in competizione con la camorra. Ultimamente era marcato dalla polizia, fino a quando ieri non è caduto in un agguato di un poliziotto nei pressi del porto partenopeo. Proprio il poliziotto, Leone Abbacchio (32 anni) ha cercato di catturare Giorno sottovalutando però la forza del transessuale, il quale ha iniziato a picchiare a sangue lo sbirro fino a quando quest’ultimo, privo di forze, è stato abusato sessualmente dal giovane malavitoso che dopo la violenza è fuggito senza lasciare traccia. L’agente Abbacchio è stato soccorso dai suoi colleghi che, pur conoscendo la sua posizione, non sono arrivati in tempo per impedire la violenza patita dal collega.

wfxlxvoixrrgddyebnrxukfkgwfshykugrjzlrly-740

Giorno Giovanna in una delle sue rarissime foto.